E bene venga Maggio. Voci e suoni antichi dell’Appennino bolognese

21.05.17

Un viaggio di scoperta nell’universo musicale dell’Appennino bolognese: le sonorità del violino popolare e la ritualità degli antichi balli staccati, la grinta delle fisarmoniche e la naturalezza del ballo liscio montanaro, le voci di un passato che rifioriscono nella forza del presente.

In alcune aree dell’Appennino bolognese si è conservato un prezioso patrimonio di cultura musicale che trova la massima espressione nella danza dei “balli staccati” – ruggeri, gighe, manfrine, manfroni, bergamaschi, saltarelli, contraddanze, quadriglie  – propri di una radicata e raffinata pratica violinistica. In parallelo la più recente voga del “ballo liscio” – con valzer, polke e mazurke – fece naturale ingresso nella locale vita musicale, caratterizzandosi nella forma peculiare del “liscio montanaro”.

A partire dagli anni ’70 del ‘900 questo complesso tradizionale riemerse da una temporanea condizione di abbandono, e importanti figure di musicisti trovarono degni eredi cui consegnare il proprio bagaglio di conoscenza. Si aprì così una stagione nuova e vitale. “E bene venga maggio”, seguendo la traccia di un rito arcaico di rinascita, è l’augurio cantato che I suonatori della Valle del Savena e La Compagnia del Maggio oggi dividono con noi.


I suonatori della Valle del Savena:
Dina Staro, violino e canto
Elisa Lorenzini, violino
Carolina Conventi, violino
Stefano Reyes, violino
Filippo Marchioni, violino
Davide Dobrilla, fisarmonica
Nicola Santi, fisarmonica
Mattia Barci, flauto traverso
Federico Berti, chitarra
Gabriele Roda, chitarra basso e contrabbasso
Ricardo Tomba, percussioni e batteria

I canterini e i ballerini della Compagnia del Maggio


Programma

Ore 16-18.00: Pomeriggio di incontro con le tradizioni di musica, danza e canto dell’Appennino Bolognese, in un percorso ad anello dal centro storico di Riva presso Chieri al vicino Mulino della Torre.

Partenza nei giardini di Palazzo Grosso con il Canto del Maggio proposto dalle classi quinte della Scuola primaria di Riva presso Chieri, I.C. Chieri 3, in collaborazione con l’Associazione W.A. Mozart.

Ore 21: Serata danzante di ballo liscio montanaro e di ballo staccato dell’Appennino Bolognese, nella cornice di Piazza Terzo Millennio.

Ingresso libero


Dalle 15 alle 20,30: Visite guidate al Museo del Paesaggio Sonoro

Alle ore 19.30 sarà possibile partecipare alla cena preparata  dall’associazione “Festa per far festa” presso Piazza III Millennio (Info e prenotazioni: 3388933820 – 3333790922 – festaperfarfesta@gmail.com)

 

Museo civico del Paesaggio Sonoro - Palazzo Grosso, Piazza Parrocchia 4 - 10020 Riva presso Chieri (TO) - PI 01788940011 - Crediti