I suoni delle stagioni

19.03.17 > 08.10.17

L’ascolto del paesaggio sonoro valicherà i confini della nostra terra, in un viaggio alla scoperta di realtà musicali vicine e lontane, nello spazio, nel tempo e nel linguaggio.

Il Museo del Paesaggio Sonoro,  in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino, presenta quest’anno la prima edizione della rassegna di concerti “I suoni delle stagioni”. L’offerta di eventi è distribuita lungo l’anno, dalla primavera all’autunno. L’attività del museo è così costantemente punteggiata da momenti di ascolto, di incontro e di dialogo rivolti a un pubblico che in questi anni si è avvicinato con interesse a questa innovativa realtà culturale. Come l’universo della natura e sulla strada tracciata dal calendario rituale contadino, il ciclo di appuntamenti si apre in primavera, manifestando un desiderio di rinascita nell’attenzione al mondo dei suoni. Su queste radici è cresciuto nel tempo il Museo e la rassegna ne rappresenta un nuovo germoglio.

L’ascolto del paesaggio sonoro valica i confini della nostra terra, in un viaggio alla scoperta di realtà musicali vicine e lontane, nello spazio, nel tempo e nel linguaggio. La formula prevede che gli incontri tra il museo e i musicisti ospiti non siano episodi passeggeri, ma occasioni per stabilire una conoscenza e una condivisione profonda del “suono degli altri”, attraverso il racconto di stagioni remote, dei cambiamenti intercorsi e del tempo attuale di ciascuna tradizione musicale. Infine, una volta fatte le presentazioni, noi e loro potremo trovare molte cose in comune e unirci in un autentico clima di festa.

Il programma dei concerti vede emergere nella pratica violinistica il principale filo conduttore. È un omaggio a quell’illustre scuola piemontese della musica d’arte che nel ’700 ebbe i suoi più celebri esponenti, è una riscoperta della radicata maestria dei suonatori tradizionali, è una riflessione sulle relazioni di prossimità fra l’uso colto e l’uso popolare dello strumento.


Programma

Domenica 19 marzo
Ore 17, Salone San Giuseppe
I violini di Santa Vittoria
Denominazione d’origine popolare: l’incredibile storia dei musicisti braccianti di Santa Vittoria

Domenica 23 aprile
Ore 16-17.30: concerto itinerante con partenza in Piazza Parrocchia – Ore 18.30: laboratorio di danze salentine – Ore 21: Piazza Parrocchia, concerto finale
Salentrio e Compagnia Tarantarte / Nuova Danza Popolare
Io al Santo ci credo – Canti di barberia e musica per il tarantismo

Domenica 21 maggio
Ore 16-17.30: concerto itinerante con partenza in Piazza Parrocchia – In apertura: coro delle classi V elementari dell’Istitituto Comprensivo Chieri 3 di Riva Presso Chieri, in collaborazione con l’Associazione “W. A. Mozart” – Ore 21: concerto e balli di gruppo in piazza
I suonatori della Valle del Savena
E bene venga maggio – Voci e suoni antichi dell’Appennino bolognese

Domenica 18 giugno
Ore 16-17.30: concerto itinerante con ritrovo al Santuario della Madonna della Fontana – Ore 18.30: laboratorio di danze occitane – Ore 21: concerto e balli di gruppo in Piazza Parrocchia
Gabriele Ferrero, Silvio Peron, Gianrenzo Dutto, Dino Tron, Sergio Bounous, Violoun d’Amoun
Les garçons qui vous font danser – Il violino e la musica delle valli occitane

Domenica 17 settembre
Ore 12: danza del kolo sul sagrato della chiesa parrocchiale al termine della messa festiva – Ore 15.30-17.00: concerto itinerante con partenza in Piazza Parrocchia
HKUD Ticino
La posavina canta e piange – L’universo musicale dei profughi croati della Posavina bosniaca

Domenica 8 ottobre
Ore 17: Salone San Giuseppe
Viaggiatori nel suono: i Musicanti di Riva presso Chieri, i Rivaival e altre voci
La musica cambia, ma il suono resta: tappe nell’itinerario del Museo


Gli spettacoli sono a ingresso gratuito

 Scarica il programma completo

Museo civico del Paesaggio Sonoro - Palazzo Grosso, Piazza Parrocchia 4 - 10020 Riva presso Chieri (TO) - PI 01788940011 - Crediti