La musica cambia, ma il suono resta: tappe nell’itinerario del Museo

08.10.17

La custodia di una memoria di suoni, la testimonianza di passaggi di consegne espressive, i germogli di un albero musicale semprevivo. In scena il Museo del Paesaggio Sonoro e i suoi attivi interpreti: i Musicanti di Riva presso Chieri, i Rivaival e altre voci.

Viaggiatori nel suono:
i Musicanti di Riva presso Chieri, i Rivaival e altre voci

La musica cambia, ma il suono resta:
tappe nell’itinerario del Museo

Ore 17, Salone San Giuseppe, Riva presso Chieri

Racconto in parole e musica sul lungo viaggio del Museo del Paesaggio Sonoro


La storia del Museo del Paesaggio sonoro è la storia di un viaggio. È un percorso che parte in un’epoca lontana, quando ancora doveva sorgere la nuova attenzione al patrimonio di tradizione che la raccolta oggi mette in luce. La musica allora viveva in un passaggio di mano in mano, di bocca in bocca, da tempi immemorabili. Qualcosa a un tratto sembrò rompersi o forse si ruppe davvero e quel viaggio rischiò di arrestarsi, nelle ultime voci di alcuni anziani testimoni. Nacque però un desiderio di racconto e l’itinerario proseguì, nel lavoro dei Musicanti di Riva presso Chieri, nella ricerca, nell’insegnamento alle giovani generazioni, nella naturale riproposta dei Rivaival. Sono proprio queste realtà riunite a indicarci la strada di un presente in cui “il suono resta”.


Museo civico del Paesaggio Sonoro - Palazzo Grosso, Piazza Parrocchia 4 - 10020 Riva presso Chieri (TO) - PI 01788940011 - Crediti